Come sappiamo la Fed è l’organo più importante per quanto riguarda l’intero sistema finanziario Americano e le sue azioni influenzano anche le banche centrali mondiali, vediamo allora quali sono li strumenti della Fed per condurre la propria politica monetaria.

  • Può regolare i tassi di interesse che le banche pagano sui prestiti a breve termine concessi dalla Fed (cioè i Federal Funds Rate). Questo è lo strumento più utilizzato dalla Fed.
  • Può “stampare” moneta per aumentare l’offerta, generalmente indicata come M2.
  • Può modificare gli obblighi di riserva per le banche, il che influisce sulla quantità di denaro che possono prestare ai clienti.

Queste attività come vedremo in seguito hanno un impatto sulla liquidità del sistema finanziario statunitense e mondiale.

Il Dollaro Americano USD

Oltre ai compiti menzionati qui sopra, la Fed ha anche il compito di controllare l’offerta di dollari statunitensi in circolazione. Per fare questo si affida all’acquisto o alla vendita di titoli sul mercato aperto, seguito dall’aggiunta dei rispettivi fondi alle riserve delle banche.

Quando la Fed aumenta la liquidità in circolazione, le banche seguono a ruota aumentando anche loro stesse l’offerta di moneta in circolazione concedendo prestiti a consumatori e imprese. Ad esempio, se la Fed vuole iniettare 100 miliardi di dollari nell’economia, acquista 100 miliardi di dollari di titoli del Tesoro e li deposita nelle riserve delle banche.

Il bilancio della Fed

Analogamente a quanto fa una società quotata in borsa, la Fed è obbligata a tenere note le proprie attività e passività nel proprio bilancio, e queste attività, visibili da tutti, comprendono titoli del Tesoro e titoli garantiti da ipoteca (MBS).

Per quanto riguarda le passività troviamo la valuta statunitense in circolazione e le riserve depositate dalle banche commerciali. Questi asset però non hanno una quantità definita, non sono infatti inflazionistici e la Fed, in caso di difficolta economico, come è successo durante la pandemia nel 2020, può espandere il proprio bilancio acquistando più attività: questo processo è noto come quantitative easing (QE).

Quantitative easing (QE)

Il QE è uno strumento relativamente nuovo adottato dalla Fed, introdotto per potenziare i meccanismi tradizionali di politica monetaria, in particolare per stimolare l’attività economica attraverso l’immissione di liquidità nel mercato. La liquidità è essenzialmente la linfa vitale del sistema economico globale. Se si esaurisce, la crescita economica e la stabilità si esauriscono.

Quantitative tightening (QT)

Il QT detto anche tapering, al contrario, si riferisce alla rimozione della liquidità dal sistema. È l’opposto di quanto detto sopra e viene introdotto quando l’economia si surriscalda troppo. Quest’anno, un’inflazione ostinatamente elevata ha spinto la Fed a invertire la rotta, schiacciando i prezzi degli asset a rischio.

In sostanza, la Fed continuerà a ridurre il proprio bilancio e ad eliminare qualsiasi iniziativa di investimento. Come si vede di seguito, si prevede che la Fed ridurrà il suo bilancio di 95 miliardi di dollari al mese.

Tra il mio network di conoscenze, un analista ha condiviso questo grafico molto interessante, che ho pensato di condividere con voi. Mette in relazione SPX500 in giallo, l’offerta di M2 in verde ed il debito pubblico statunitense in arancione. Sulla destra si nota che il grafico è mostrato in termini percentuali anziché in dollari. Questo per confrontare tutto sotto la stessa unità di misura.

Dal 1960 ad oggi è interessante notare come l’SPX500 sia stato guidato dal M2 e dal debito pubblico durante la bolla dot-com, la crisi finanziaria globale del 2008 e i recenti massimi post-COVID-19.

Due punti interessanti da notare: ogni volta che la linea dell’ SPX500 è uscito dalla zona verde dell’ M2, si è verificata una correzione subito dopo. E negli ultimo 6 decenni mentre la massa monetaria M2 è aumentata del 7.383%, l’SPX500 è aumentato del 7.072%.

Come influisce questo sul mercato crypto?

Come sappiamo Bitcoin è stato creato dopo la grande crisi economica, per salvarci in caso un fatto simile dovesse replicarsi. Il problema è che anche lui è stato influenzato dalla liquidità. Il primo decennio della sua esistenza è stato un periodo di iniezioni di liquidità e di credito a basso costo, motivo per cui abbiamo visto un’importante salita. Ora invece da fine 2021 la politica monetaria della Fed è cambiata, diminuendo la liquidità disponibile nel mercato.

Contemporaneamente a ciò, abbiamo visto un continuo rialzo dei tassi da parte della Fed, il pagamenti del debito da parte degli altri stati ed i rendimenti delle obbligazioni statunitensi che superano quelli delle altre valute, hanno fatto salire ulteriormente la domanda di USD prosciugando la liquidità.

Purtroppo, quando si parla di mancanza di liquidità, le criptovalute subiscono lo stesso impatto di tutte gli altri asset class. Nel caso di questo settore – e di molti altri – la liquidità può presentarsi in forme diverse. Ad esempio, può derivare dai risparmi di privati e aziende, dai bassi costi di prestito o dall’afflusso di fondi da diverse classi di asset.

Alcuni hanno sostenuto che il BTC ha fallito come copertura contro l’inflazione, ma sta semplicemente subendo lo stesso destino dell’oro e dell’argento, che teoricamente avrebbero dovuto ottenere buoni risultati in periodi di alta inflazione. Tuttavia, il problema principale è che il mondo opera in base al dollaro USA, quindi quando la liquidità del dollaro USA si riduce, si ha un effetto negativo a cascata.

Ciò di cui ha bisogno l’attuale mercato delle criptovalute è una grande iniezione di fondi, che molto probabilmente arriverà da istituzioni. Questo per farvi capire che i cicli dell’halving di Bitcoin che avvengono ogni di 4 anni centrano ben poco con il suo prezzo. Sebbene ciò possa essere vero, non è mai stato testato in un contesto macro come quello attuale spinto da avvenimenti MACRO!

October 6, 2022

Capire l’effetto della liquidità sui mercati.

Come sappiamo la Fed è l’organo più importante per quanto riguarda l’intero sistema finanziario Americano e le sue azioni influenzano anche le banche centrali mondiali, vediamo […]
July 28, 2022

Come fare l’ANALISI ON-CHAIN

Per capire i pezzi mancanti del puzzle, è sempre una buona idea fare ricerche sull’attività della blockchain. Quasi ogni tipo di transazione di criptovalute può essere […]
July 25, 2022

BITCOIN non funziona contro l’INFLAZIONE, perchè?

È facile puntare il dito con il senno di poi ora che BTC non sembra funzionare contro l’inflazione. Bisogna dire però che c’è un’importante differenza tra […]
October 27, 2021

Net Unrealised Profit and Loss

Il prezzo realizzato è una metrica di base onchain che è essenzialmente il prezzo medio ponderato per il volume di ogni moneta spesa on chain. In […]
October 20, 2021

Analizzare un NFT

Come fa un progetto NFT ad andare da 0.1 ETH a 5, crollare fino a 1 e tornare a 30ETH ? Questa analisi si riferisce solo […]
October 20, 2021

Analisi On-Chain

In molti ci avete chiesto a cosa serva l’analisi on-chain e perche sia utile da affiancare con l’analisi vera e propria dei grafici. L’analisi on-chain a […]
September 6, 2021
Crypto Punks NFT

NFTs e la loro Utilità

Mentre i media continuano a non parlare di NFT a parte qualche volta che citano le importanti case d’asta, i loro creatori continuano a costruire maggiore […]
September 1, 2021
Crypto Fear & Greed Index

Crypto Fear & Greed Index

L’ indice Crypto Fear and Greed utilizza 5-6 misure per valutare il sentimento attuale del mercato e poi valuta il livello di emozione su una scala […]

Registrati per iniziare

Immergiti nel mondo delle criptovalute con Beyou

La Parola d'ordine deve contenere almeno 12 caratteri in lunghezza. Per renderla più efficace assicurati di utilizzare lettere maiuscole, numeri e caratteri speciali come !”?$%^&)

Recupera password

Immergiti nel mondo delle criptovalute con Beyou

Sei pronto per iniziare?

Scarica la guida 10 Cripto Oltre Bitcoin dove ti insegniamo come costruire un portafoglio bilanciato e ti mostriamo 10 dei progetti secondo noi più interessanti

Accetta il consenso per rimanere aggiornata/o, novità opportunità e promo.